Pavia Monumentale
E

LE PROPOSTE DI PAVIA MONUMENTALE PER IL NUOVO PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PGT DI PAVIA

 

1) Il Duomo e la Piazza - in previsione dell’apertura della cattedrale e sistemazione definitiva di Piazza Duomo, con il recupero e l’utilizzo dei resti della Torre civica (vedi allegato Progetto Concorso Torre Civica), occorre una dichiarazione di principio in Giunta, per eseguire i lavori di scavo alla base del moncone per mettere in luce le fondazioni e la strada romana, naturalmente dopo l’approvazione del progetto da parte della soprintendenza di Milano.

La ricostruzione vera e propria dovrà tuttavia avvenire solo dopo aver individuato le necessarie sponsorizzazioni con fondi europei e statali.

 

2) Il Broletto - Ridare alla città l’ala più antica del Broletto già restaurata anche per trovare le sedi delle associazioni e ridar vita all’area importantissima: Piazza Cavagneria–Piazza della Vittoria.

 

3) Museo della città - Realizzare il Museo della città nell’attuale sede della Biblioteca Bonetta a palazzo Malaspina, dopo il trasferimento di questa nell’ex convento di Santa Clara (Calchi). L’Archivio Chiolini e l’Archivio Storico saranno ivi ospitati, insieme ai documenti, quadri ecc. che ora si trovano negli uffici e magazzini del Castello.

 

4) Chiesa di S. Marino - Restaurare l’ex chiesa di San Marino e l’annesso campanile romanico oggi in pessime condizioni e utilizzare l’edificio come auditorium (Leggi altro).

 

5) Graffiti - Combattere a tolleranza zero la piaga dei graffiti nel centro storico perseguendo i responsabili e ottenendo le collaborazione dei cittadini.

Cancellare le scritte deturpanti e ripristinare gli intonaci e i marmi dopo aver usato vernici anti-spray.

 

 

 

 

 

 

6) Le Cripte - Realizzare periodicamente un percorso guidato alle cripte alto medioevali di: S.Maria alle Cacce, S. Eusebio, S. Giovanni Domnarum, S. Maria del popolo e San Felice.

Promuovere dal punto di vista turistico le nostre magnifiche basiliche romaniche, distribuendo materiale promozionale da una postazione fissa in Piazza della Vittoria.

 

 

 

 

 

 

7) Le strade - Sistemare quelle strade del centro ora rappezzate o non facilmente transitabili (vedi il caso del selciato di Piazza E. Filiberto che dovrà essere rifatto anche con l’uso di asfalto ecologico).

Punire chi inquina o deposita sulle strade rottami di qualsiasi tipo fornendo chiare indicazioni per coloro che vogliono disfarsi di oggetti ingombranti; curare la pulizia e l’igiene delle strade periferiche oggi trascurate.

 

8) Sottopassaggio ferroviario - Realizzare finalmente un sottopassaggio ferroviario in Via San Giacomo, dato che la situazione per tutti i residenti nell’area orientale della città diventa ogni giorno di più insostenibile e in previsione della trasformazione del tratto Pavia-Cremona in metropolitana leggera.

 

9) Bosco dei Negri, Parco della Vernavola - Rendere più agibile l’accesso al Bosco Negri realizzando un sentiero pedonale che, partendo dall’argine verso il Canarazzo e per mezzo di un semplice ponticello di legno giunga alla porta del parco senza passare dalla Milano–Genova.

Sarebbe opportuno inoltre realizzare davvero il Parco visconteo scorporandolo dal Parco del Ticino oppure dando fisionomia giuridica al cosiddetto Parco della Vernavola che dovrebbe essere del Comune e quindi chiudibile nelle ore notturne.

I due polmoni verdi della città devono essere meglio valorizzati anche per reagire all’inquinamento.

 

10) Il Fiume Ticino - Difendere e valorizzare il Ticino, dragare il fiume per renderlo navigabile e recuperare, dopo aver restaurato le chiuse del Naviglio e abbattuto i ponti a raso, il vecchio porto.

Mediante un’intesa con le città di Piacenza e Cremona si dovrebbe dragare anche un tratto di Po, al fine di riprendere l’antica tradizione fluviale con enorme vantaggio per il trasporto delle merci.

 

11) I Bastioni - Curare quello che resta delle fortificazioni cinquecentesche della città (bastioni) ripulendole dai rampicanti e da piante.

 

 

 

 

 

 

12) I monumenti - Restaurare i monumenti risorgimentali e le vecchie lapidi che ricordano eventi storici in cui Pavia è stata protagonista.

 

13) Percorsi - Ampliare i percorsi ciclabili collegandoli tra loro.

 

14) Nuovo ponte - Nel contesto urbanistico di domani si dovrà prendere in considerazione la costruzione di un nuovo ponte tra l’area ex Neca e Via Trieste.

 

15) Area ex Snia Viscosa - Individuare quali edifici dell’area ex Snia in Viale Monte Grappa sono da conservare e restaurare (quali reperti di archeologia industriale) e fare piazza pulita di tutto il resto per il decoro e la sicurezza della via.

© 2019 Associazione Pavia Monumentale - Amici della Torre

Vicolo Novaria, 4 - 27100 Pavia

 

Tel.: +39 0382 33762

E-mail: segreteria@paviamonumentale.it